martedì 18 settembre 2007

Qua è proprio l'altro mondo!

University of Michigan, Ann Arbor

:-O

Il Computer Science Building in cui trascorrerò questi sei mesi è fantascientifico...roba da non credere. Costruito da poco, appena entri trovi due mac, giusto così, per controllare la posta quando arrivi in dipartimento, dovessi essere sprovvisto di laptop!
Se invece hai il laptop c'è la wireless in tutto il buiding e puoi collegarti, oltre che dal tuo ufficio, stando comodamente seduto sul divano blu, a forma di onda, che c'è sulla sinistra appena entri, o ad uno dei tavolini del "foo bar" sulla destra.
Poi sali una rampa di scale e vedi sulla sinistra una parete interamente in vetro con un sacco di server, una cinquantina?, in esposizione.
Sulla destra quattro poltrone, just in case tu voglia rilassarti e contemporaneamente discutere con qualche tuo collega e naturalmente il tavolino in mezzo è una lavagna, su cui puoi scrivere con i pennarelli gentilmente forniti dal dipartimento.
Sali un'altra rampa e prima di arrivare al tuo ufficio trovi la sala fotocopie (limitativo chiamarla così), fotocopiatrice di ultima generazione, e tutto l'occorrente per rilegare, tagliare, e whatever, e graffette, pinze, di tutto, di più, tutto là, liberamente a tua disposizione!
Poi fai qualche altro metro e c'è la sala dotata di frigo (americano, quindi enorme), microonde, bollitore con corredo di te, caffè, zucchero, insomma tutto l'occorrente per una pausa! Poi ci sono le sale riunioni, le vedi attraverso i vetri lavorati e colorati, con poltrone, proiettore, lavagne e insomma tutto l'occorrente.
Gli studenti hanno poi laboratori con computer per connettersi a internet, con non so quante postazioni, e sale lettura con poltrona, insomma, per la serie: sarebbe un delitto non riuscire a studiare in quest'ambiente.
Oggi c'era una specie di meeting-party, tutti gli studenti del Dipartimento si incontravano alle quattro per un caffè/the, cookie, dolci, o, per chi preferisce il salato, tortillas, su una piccola terrazza del Dipartimento. Il cibo, naturalmente, messo a disposizione dal Dipartimento.
Poi se esci dal tuo building puoi trovare altre biblioteche enormi, oppure un bar, dove puoi scegliere tra tavoli, divani, o divani che si affacciano su uno schermo piatto che manda in onda le partite di football, o baseball o quant'altro, oppure una partita a biliardo o se sei stanco di tutto questo, la sala relax, dove puoi comodamente leggere un libro in poltrona, mentre uno studente volenteroso suona un VERO pianoforte a coda, rendendoti il tutto più piacevole.
Se poi ti sposti da quella che è la parte più tecnologica dell'università, nel central campus, che è la parte più antica, trovi dei palazzi antichi che comunicano austerità e importanza e sanno di sapere tramandato nel tempo.
E qui ci sono sale lettura antiche, dove puoi studiare attorniato da un secolo di storia, e ti sembra di vivere nel film "A beautiful mind", e ti aspetti che John Nash spunti lì, da qualche angolo.
Il Campus è vastissimo e perciò collegato da quattro linee di autobus, naturalmente gratuite, e di proprietà dell'università.
Do you need something else?
Just ask!

2 commenti:

Lia ha detto...

e dai scrivi qualcosa di più che sono curiosa!!!

Anonimo ha detto...

certo le ns università, la tua, la mia hanno nulla in confronto e la frustrazione si fa viva perchè noi avremmo voglia e cervello...i soldi vanno altrove e viviamo nella precarietà, sottopagati, sfruttati e senza prospettive allettanti di nessun genere...se resti lì trovami un posto altrimenti mi tocca un bed and breakfast...