mercoledì 15 luglio 2009

Racconti da emigrante: La sciura

L'altro giorno parlavo con flo e lui ogni due parole intervallava il suo discorso dicendo: "ma è proprio una sciura", "sembra proprio una sciura", al che io dopo 15 minuti di sconcerto, in cui avevo finto di capire, chiedendomi se dovevo ridere o meno, se fosse cioè un soprannome ridicolo o altro, mi sono decisa a chiedere: "scusa flo, ma che cos'è la sciura?". E lui mi ha guardato un po' incredulo e poi ha detto: "la signora" in milanese, sorpreso che non conoscessi il termine.
Mi sono sentita molto emigrante, un po' come quando non sapevo cosa fosse la "cadrega", ricordate il film di aldo giovanni e giacomo? :)

1 commento:

Angelo ha detto...

mmmmh...buona questa cadrega... pensa che quando mi sono trasferito a Bologna pensavo di fare un dizionario del gergo bolognese.
Qui infatti il dialetto lo usano poco, ma ci sono una serie di espressioni gergali usate come se fossero italiane.
La prima volta che l'emigrante se ne accorge è quando risponde al citofono e si senti dire "Mi dai il tiro..."