domenica 23 marzo 2008

Insomnia Cookie

Ieri notte, dopo la veglia di Pasqua, mi sono attardata sotto casa con Claudia a parlare.
Tra parentesi, la veglia di Pasqua qui è stata praticamente un musical, intervallato da pezzi di messa. C'era un coro di 50 elementi, accompagnato da piano, tastiera elettrica, chitarra classica, chitarra elettrica, basso, batteria, bongo, flauto, tromba e chi più ne ha più ne metta. La messa è durata tre ore e mezza, ma era sostanzialmente uno spettacolo, con i salmi che erano accompagnati da musica reggae, jazz, o rock!!! :-O
Poi ci sono stati un sacco di battesimi e cresime di gente grande, che magari si convertiva al cristianesimo, insomma è stato bello, anche perchè, come al solito, è sempre bello sperimentare la differenza!
Ma torniamo all'argomento principe del post, che scoprirete a breve.
Ero attardata in macchina con Claudia a parlare, quando ho visto Aimee, Eric e Rob uscire di casa furtivi, alle due di notte!!
All'inizio mi sono preoccupata: che ci facevano svegli e soprattutto dove stavano andando alle due di notte?!?!
Ho subito pensato che fosse successo qualcosa, ma poi, stanca di fare congetture, ho sporto la testa fuori dal finestrino e ho chiesto.
E loro sono stati felicissimi di invitarmi a fare parte della loro missione segreta: gli insomnia cookie!
Scopo della missione era recarsi presso un camioncino, che è solito appostarsi due blocchi far dalla nostra casetta, in un posto di passaggio per studenti che tornano drunk e felici a casa il sabato sera.
Questo camioncino ha nome "Insomnia Cookie" e, naturalmente, vende Cookie!
Cookie di tutti i tipi: chocolate chip, peanut, peanut butter, almond...ma non solo Cookie, anche Brownie con sopra di tutto, tra cui l'inevitabile peanut butter!
Per la serie: voglio suicidarmi con 4500 calorie, una morte ad alto tasso di zuccheri!
Non ho saputo resistere e ho comprato anch'io il mio cookie double-chocolate: un cookie più scuro della notte e con cioccolato caldo e fuso al suo interno...mhmmm...delizioso! E si, perchè il bello è che i cookie sono freschi e caldi!
E mentre tornavo a casa, con la mano, al tempo stesso, gelata e riscaldata dal cookie, pensavo che poi, questa missione, non è poi tanto diversa dalla nostra "missione al cornettaro" del dopo mezzanotte o all'uscita dal cinema. E, insomma, ho pensato che, in fondo, non siamo poi così lontani! :)

5 commenti:

Angelo ha detto...

Ehm...che cos'è un cookie? (immagino non sia un semplice biscotto)

PS ma la veglia di Pasqua stile musical era cattolica o di qualche altra confessione?

Ciao e tanti auguri di Pasqua (anche se ritardati ;)

Angelo ha detto...

Ehm...che cos'è un cookie? (immagino non sia un semplice biscotto)

PS ma la veglia di Pasqua stile musical era cattolica o di qualche altra confessione?

Ciao e tanti auguri di Pasqua (anche se ritardati ;)

wanderlust ha detto...

1-Il Cookie è IL biscotto per eccellenza negli stati uniti, non un semplice biscotto, prova a cercare su Google immagini se sei curioso, ma si trova anche in Italia.

2-La veglia di Pasqua a cui ho partecipato era in una Chiesa cattolica, e questo che rende il tutto ancor più sorprendente!

3-Happy Easter! :)

Markus Stocker ha detto...

Io ho passato la veglia di Pasqua a Richmond VA (chiesa protestante) e non posso che aggiungermi alla tua descrizione. La messa qui è motivata da un fortissimo spirito di comunità. Una buona percentuale dei presenti è direttamente coinvolta con un concreto compito gli altri indirettamente cantando, a memoria, la fila di canzoni.

wanderlust ha detto...

ciao markus!
pensavo proprio a te oggi! Si, hai proprio ragione, qua la messa è proprio un'altra cosa e le persone partecipano tutte attivamente, sarà che la gente ci va per scelta e non perchè deve!